salta al contenuto

F.A.Q.

  • Che cos’è il circondario?

    Il circondario è la porzione di territorio su cui si estende la competenza del Tribunale e, di conseguenza, della Procura della Repubblica presso il Tribunale.

  • Che cos’è il distretto?

    Il distretto la porzione di territorio cui si estende la competenza della Corte d’Appello e della Procura Generale presso la Corte d’Appello. In Puglia esistono due distretti: Bari e Lecce. A Taranto è istituita una Sezione distaccata della Corte d’Appello di Lecce.

  • Su quali comuni la Procura di Taranto è competente?

    Accedi alla pagina Competenza territoriale del sito web

  • Abito a Taranto, ma sono nato a Milano e ho la residenza a Bologna. Posso chiedere qui il certificato del casellario?

    Si.
    Il certificato del casellario può essere richiesto anche online al seguente indirizzo: https://certificaticasellario.giustizia.it

  • Voglio denunciare un reato che ho subito, posso venire in Procura?

    Se la denuncia è già scritta e completa in ogni sua parte, sì: puoi depositarla al Registro Generale, dalle 8.30 alle 12.30 dal lunedì al venerdì. Puoi, altresì, recarti presso gli uffici della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica situati presso la sede di Taranto Via Lago di Bolsena dalle ore 8,30 alle ore 11,30, dal lunedì al venerdì. Ti consigliamo però di rivolgerti alle Forze dell’Ordine a te più vicine (Carabinieri, Polizia...), che sapranno consigliarti al meglio e potranno raccogliere anche una tua denuncia orale.

  • Mi hanno rubato l’automobile, ma poi ho saputo che è stata sequestrata dalla Procura. Come posso fare per riaverla indietro?

    Devi presentare un’istanza di dissequestro alla Procura della Repubblica, direttamente (o tramite il comando delle Forze dell'Ordine che ha proceduto al sequestro).

  • Mi è arrivato un avviso di richiesta di archiviazione per un fatto che ho denunciato tempo fa. Cosa significa?

    Significa che il Pubblico Ministero ha ritenuto di non procedere per il fatto che hai denunciato. Puoi prendere visione degli atti contenuti del fascicolo di indagini presso la segreteria del Pubblico Ministero e presentare motivata opposizione alla richiesta di archiviazione nel termine perentorio di dieci giorni dalla notifica dell’avviso che hai ricevuto.

  • Ho bisogno dei documenti di un incidente/furto/incendio per l’assicurazione, come devo fare?

    Serve un certificato di chiusura inchiesta, che puoi chiedere qui in Procura, compilando il modulo disponibile all’interno della sezione "servizi per l’utenza"

  • Mi è arrivato un avviso di garanzia, cosa significa?

    Significa che a tuo carico è iscritto un procedimento penale. Rivolgiti ad un avvocato di tua fiducia, oppure a quello che ti è stato designato d’ufficio, i cui dati puoi leggere sull’avviso stesso.

  • Mi è arrivato un avviso di conclusione indagini preliminari, cosa significa?

    Significa che a tuo carico è iscritto un procedimento penale nel quale sono state concluse le indagini preliminari. Rivolgiti ad un avvocato di tua fiducia, oppure a quello che ti è stato designato d’ufficio, i cui dati puoi leggere sull’avviso stesso.

  • Sono stato minacciato di querela da parte di una persona con cui ho avuto problemi. Come posso fare per sapere se effettivamente mi ha querelato?

    Puoi chiedere un certificato di iscrizioni a norma dell’art. 335 c.p.p. presso il Registro Generale della Procura
    Puoi anche richiedere presso il casellario un certificato dei carichi pendenti

  • Tempo fa sono stato denunciato, poi non ho più saputo niente, cosa devo fare?

    Puoi chiedere un certificato di iscrizioni nel registro degli indagati a norma dell’art. 335 c.p.p. o un certificato dei carichi pendenti, sempre che i fatti per i quali sei stato denunciato siano successi nel territorio dove la Procura di Taranto è competente.

  • Mi è arrivato un invito a presentarmi per rendere sommarie informazioni, cosa significa?

    Significa che potresti essere a conoscenza di fatti inerenti un procedimento penale. Devi presentarti nel giorno e nel luogo indicati e rispondere alle domande che ti verranno fatte. Se ti rifiuti di comparire o comparendo dichiari il falso, commetti un reato. Se sei impossibilitato a comparire, contatta l’ufficio ai numeri telefonici riportati sull’avviso

  • Mi è arrivato un invito a rendere sommarie informazioni, ma il mio datore di lavoro si rifiuta di darmi il permesso, come posso fare?

    Il tuo datore di lavoro è obbligato a darti il permesso di assentarti dal lavoro. Ovviamente può chiederti di documentare l'avvenuta presentazione. In Procura, su specifica richiesta, ti verrà rilasciato un documento dove si dimostra che ti sei effettivamente presentato per l’adempimento richiesto.

  • Mi è arrivato un invito a rendere sommarie informazioni: ho diritto al rimborso delle spese?

    Hai diritto al rimborso del viaggio ferroviario di seconda classe se sei residente in un comune diverso da quello dove ha sede la Procura. Per i mezzi pubblici cittadini non è previsto rimborso. Se non è possibile usare il treno puoi chiedere di essere autorizzato a usare l’aereo, in classe economica. Non è previsto il rimborso della benzina né dell’autostrada se usi la tua automobile.

  • Ho reso sommarie informazioni su un fatto al quale ho assistito ed ora sto subendo minacce dalla persona che è accusata di averlo commesso. Ho paura. Come posso fare?

    Rivolgiti senza indugio alle Forze dell’ordine a te più vicine. Sapranno consigliarti al meglio.

  • Ho ricevuto una citazione per testimoniare a un processo. Cosa significa?

    Se sei stato citato come testimone, devi presentarti in udienza nel giorno, luogo e ora indicate. Non puoi rifiutarti di comparire, perché la testimonianza è obbligatoria. Dovrai prestare giuramento e dichiarare il vero. Se ti rifiuti di comparire o comparendo dichiari il falso, commetti un reato. Se hai un grave impedimento, telefona ai numeri indicati sull'avviso, e riceverai le informazioni necessarie.

  • Mi è arrivato un avviso per un processo dove sono persona offesa. Devo partecipare?

    No. La persona offesa ha il diritto, ma non l'obbligo, di partecipare al processo e, munendosi di un difensore, ha la facoltà di costituirsi parte civile per ottenere il risarcimento dei danni patiti in conseguenza del delitto.

  • Un mio parente è morto in un incidente, ma in ospedale dicono che serve il permesso per seppellirlo. Cosa devo fare?

    Occorre rivolgersi alla Procura per avere il nulla osta al seppellimento da esibire alla Polizia Mortuaria in tutti i casi di morte improvvisa o sospetta. Se ne occupa la segreteria del PM di turno: chiedi indicazioni al Registro Generale.